17 parole Scandinave intraducibili e bellissime

“Non conosco nulla al mondo che abbia tanto potere quanto la parola” scriveva Emily Dickinson; trovare la parola giusta per descrivere determinate situazioni, sentimenti o semplicemente sensazioni non è semplice. Nella nostra lingua abbiamo tantissime parole bellissime, ma alcune ci mancano. In nostro aiuto arrivano queste bellissime parole in svedese, danese, islandese e norvegese. Insomma, se non trovate le parole potete prenderle in prestito dai paesi scandinavi!

Lagom 

In Svedese, lagom è un avverbio quasi intraducibile: sta ad indicare un equilibrio perfetto, concetto che sta fra il “ciò che è sufficiente” e “la giusta misura”. In Svezia viene usato per definire un sacco di cose: l’estate è lagom, il modo di vestire è lagom, i temporali sono lagom, l’approccio alla vita è lagom. Lagom viene anche inteso come modo di vivere che prevede il rispetto degli altri ed ad evitare eccessi che possano danneggiare la libertà degli altri.

Mangata

Mangata è una bellissima e romantica parola nella lingua svedese: provate ad immaginarvi al mare di notte e di vedere ila scia del riflesso della luna sul mare. Bene, gli svedesi hanno inventato una parola per descrivere tutto questo. In Svezia basta semplicemente una parola: mangata!

Forelsket

In Danese, forelsket descrive con una sola parola una sensazione che almeno una volta nella vita abbiamo provato tutti: quando siamo innamorati, produciamo molte endorfine. Le endorfine che produciamo ci rendo molto più euforici, felice ed estasiati. I danesi descrivono tutto questo con un’unica semplice parola: forelsket!

Hyggelig

In Danese, che deriva direttamente da hygge, hyggelig è tutto ciò che vi fa sentire a vostro agio. Si tratta di una sensazione positiva di calore. Se siete curiosi, in questo post approfondisco di più il tema hygge e hyggelig e di come i danesi ne abbiano fatto la loro filosofia di vita.

Tretar

Se pensate di essere amanti del caffè, non siete i soli. Gli svedesi sono grandissimi amanti del caffè, tanto da essere uno dei popoli che consuma più caffè in Europa. Per questo si sono inventati questa parola: se riempi per tre volte la tazza di caffè si dice tretar.

Tima

In Islanda, tima è una parola che descrive la non disponibilità a perdere soldi e tempo in qualcosa: ma non solo… nonostante si abbia il tempo o il denaro non si vuole farlo.

Gökotta 

In Svedese, gökotta descrive una situazione bellissima: immaginate di svegliarvi molto presto la mattina, uscire in mezzo alla natura per ascoltare il canto del primo uccello del mattino. In Svezia tutto questo lo si descrive usando una sola ed unica parola.

Utepils 

Utepils è molto più di una semplice descrizione di una situazione. In Norvegia prima che arrivi l’estate le persone sono costrette a dover affrontare un lungo inverno buio e rigido. Utepils non è solo una birra bevuta all’aria aperta. Utepils è poter gioire della luce, del sole della natura e di una buona birra!

Kos

In tutte le lingue scandinave troviamo parole che descrivono la sensazione di calore e positività che emanano le piccole cose. Molto simile al danese hygge, kos in norvegese è la parola che descrive un sentimento soggettivo, è tutto ciò che procura gioia e scalda il cuore. 

Fika

Molto probabilmente questa parola potrà suonarvi molto simile a una nostra parola italiana, ma se state pensando male vi sta sbagliando. In Svezia la parola fika vuol dire incontrarsi per un caffè e un dolcetto, magari a casa, in ufficio o in qualche locale per fare delle chiacchiere. 

Ratljóst

In Islandese, questa parola significa letteralmente “abbastanza luce per poter navigare”, ma il senso è più ampio. Ratljóst indica anche prendere la giusta direzione, seguire la giusta strada e sapere dove si sta andando.

Pålegg

I norvegesi amano il pane, e lo introducono in tutti i loro pasti: colazione, pranzo e cena. Per questo si sono inventati una parola per descrivere tutto ciò che si può abbinare al pane. Addirittura nei supermercati ci sono appositi reparti chiamati pålegg, che raggruppano tutto ciò che è possibile mangiare sulla fetta di pane (sì, noi abbiamo i panini con due fette di pane, loro preferiscono mangiare una fetta di pane singola!)

Trädmord

Letteralmente “assassino di alberi” questa parola svedese è nata verso il 2011, quando vicino Stoccolma un sacco di alberi sono stati danneggiati e avvelenati e purtroppo sono morti. Ha però assunto un significato diverso nel tempo arrivando a definire uno spreco di carta o di imballaggi non necessario. 

Buksvåger

In svedese esiste una parola per indicare i triangoli amorosi: buksvåger! Se due uomini hanno “condiviso” la stessa donna, buksvåger definisce esattamente questo! Ah, questi svedesi!

Morgenfrisk

Avete presente quando passate una bella serata, magari in bella compagnia, bevendo buon vino e mangiando ottimo cibo? I danesi si sono inventati una parola per descrivere il risveglio dopo una piacevole serata: morgenfrisk!

Gluggaveður

Quante volte avete osservato dalla finestra la neve cadere inesorabile fuori? O semplicemente avete apprezzato la pioggia mentre eravate al calduccio in casa vostra? Bene, in Islanda tutto questo ha un nome: gluggaveður. Letteralmente significa apprezzare il tempo che c’è fuori però da casa propria, magari osservandolo dalla finestra.

Arbejdsglaede

Letteralmente arbejdsglaede si traduce “felicità a lavoro”, ma il suo significato in danese è molto più ampio. Avete presente quando siete fieri di quello che fate, vi piace il vostro lavoro, l’ambiente in cui lo fate e le persone con cui lavorate a stretto contatto? Beh in Danimarca tutto questo si chiama arbejdsglaede!