Le 14 cose che puoi fare da subito per essere Felice

Che cos’è la felicità? Me lo chiedo spesso e a volte mi sembra di avere la verità in tasca, sembra così semplice essere felici durante una bella giornata dove tutto sembra filare liscio senza intoppi. Purtroppo non è sempre così: a volte mi chiedo cos’è la felicità ma non so darmi una risposta proprio perché tutto va nel verso sbagliato. L’unica certezza che ho è che la felicità non è un traguardo, non è qualcosa che ottenuto se ne rimane lì fino a che lo desideri. Quando c’è è una ventata d’aria fresca, una carica di energia impagabile, quando viene a mancare risulta difficile anche affrontare le piccole azioni quotidiane della giornata.

Cosa fare quindi?

La nostra via è costruita per lo più di abitudini che molto spesso ci causano sofferenza, dolore e stress. Invece che lasciarle andare ci aggrappiamo ad esse perché si sa: combattere un’abitudine è difficile, combattere una brutta abitudine ancora di più. Ci sono piccole azioni, piccole cose che possiamo fare oggi stesso per cambiare tutto questo e far si che la felicità non sia solo un traguardo saltuario ma un vero e proprio stile di vita.

Lascia andare il bisogno di avere sempre ragione

Chiedetevi sempre se ne vale davvero la pena avere sempre, perennemente ragione: vi accorgerete che avere pace è molto meglio che avere ragione. Non è producente perdere amicizie o rapporti solo per avere ragione: andate oltre alla ragione, fate un passo indietro.

Lascia andare il bisogno di controllare tutto

Non puoi avere tutto sotto controllo, non puoi gestire tutto e tutti: inizia ad accettare il fatto che anche non controlla do tutto le cose possa no andare nel verso giusto, o anche sbagliato, ma non dipende sempre da te. Le cose, tutte le cose, vanno come devono andare, l’importante a volte è semplicemente mollare la presa.

Lasci andare il bisogno di trovare un colpevole

Nella vita non c’è sempre un colpevole, o una colpa: cercare queste cose non ti renderà più felice. Ti sentirai meglio quando abbandonerai quella malsana voglia di addossare le colpe agli altri ma inizierai a riflettere di più su ciò che tu stesso hai fatto per arrivare in una determinata situazione.

Non ascoltare le controproducenti chiacchiere mentali

Il tuo cervello molto spesso mette in moto un meccanismo di auto sabotaggio chiamato più comunemente “seghe mentali”: pensi di non essere abbastanza, pensi di non riuscire in quello che vorresti fare ma se magicamente smetti di ascoltare le chiacchiere che il tuo cervello fa per sabotarti impari che sei molto di più di quanto credi.

Non lamentarti sempre

Lamentarsi per il solo gusto di farlo non cambierà le cose ma sopratutto crogiolarsi nelle proprie lamentele nuoce te e chi ti sta intorno. Un atteggiamento positivo è cercare di evitare le chiacchiere e mettersi all’opera cercando di aggiustare ciò che non va più e ciò che ci fa lamentare.

Lascia andare il lusso di criticare

Prima di lasciarti andare alla critica pensa sempre se sia necessario, se criticare qualcuno o qualcosa non derivi da qualcosa di molto più profondo: quando ti prendi il lusso di criticare qualcuno o qualcosa solo per il gusto di farlo non solo non stai facendo nulla di produttivo nei confronti dell’altro ma potresti anche ferire chi hai difronte. Non hai bisogno di criticare il prossimo per sentirti superiore, non hai bisogno di dire la tua opinione anche quando non ti è stata chiesta: lascia andare questo bisogno inutile e stupido.

Lascia andare il bisogno di piacere agli altri

Rassegnati, siamo in sei miliardi su questo pianeta e puoi starne certo non potrai piacere a tutti. Nemmeno alla metà o alla maggior parte. Perché? Perché siamo tutti diversi, perché il mondo è bello perché è vario e potrei continuare con i luoghi comuni. In realtà cercare di piacere a tutti è solo fatica sprecata: sii te stesso perché nessuno è come te e questo è il tuo più grande potere.

Lasciati andare al cambiamento

Il cambiamento spaventa, la strada inesplorata alle volte fa più paura di quella già percorsa: se vuoi cambiare risultato devi per forza cambiare ciò che fai oppure otterrai sempre le stesse cose. Il cambiamento destabilizza e alle volte può anche far star male ma è del tutto necessario nella vita, siamo esseri in continuo mutamento sia fuori ma sopratutto dentro, non possiamo pensare di lasciare che anche tutto il resto non cambi insieme a noi.

Lascia andare le etichette

Le etichette non servono: sei tu a definire ciò che sei o chi sono le persone intorno a te. Non ti servono etichette per definirti o definire, ti servono idee chiare.

Abbandona le tue paure

Quando decidiamo di lasciare andare le nostre paura e le affrontiamo stiamo compiendo un atto di coraggio che ci renderà liberi dalle catene della paura. Usa le tue paure come stimolo per spingerti oltre, non far si che diventino un limite per te stesso e per le tue scelte.

Lascia andare le scuse

Sii sincero, sempre. Sii sincero con te stesso e con chi ti sta intorno: tu meriti sincerità e lo merita anche chi ti sta vicino. Le persone che cercano sempre una scusa per ciò che non riescono ad affrontare prima o poi si fronteggeranno con il muro della sincerità. Nessuno ha bisogno di scuse, tutti hanno diritto alla pura e semplice verità sia per te stesso sia per gli altri.

Lascia andare il passato

Il passato è ciò che è stato, è ciò che ti ha forgiato, non ciò che sei. Portalo con te ma non far sì che diventi un fardello che non ti lascia vivere il tuo presente. Purtroppo ciò che ti ha ferito non può essere cancellato, ma puoi decidere che importanza dargli e soprattutto puoi imparare a non commettere gli stessi errori.

Lascia andare l’attaccamento

Si scopre nel lungo cammino della vita che anche ciò che amiamo di più alle volte si perde lungo il cammino. Non rimanere attaccato a ciò che non ti appartiene più: le cose vanno come devono andare, l’importante è a un certo punto lasciarle andare.

Smettila di vivere la vita condizionata dalle altre persone

Rifletti su ciò che vuoi, ascolta le opinioni degli altri ma rimani concentrato su ciò che tu desideri davvero, non su quello che vorrebbero gli altri da te. Sei tu che conosci te stesso, conosci i tuoi bisogni e i tuoi desideri, non le persone che ti circondano. Chi tiene sarà al tuo fianco anche non condividendo le tue scelte.